olio ricco cbd

Come preparare l’olio d’oliva alla cannabis ricco di CBD

  • Numerosi studi hanno dimostrato che il CBD contiene proprietà terapeutiche efficaci per il trattamento di alcune malattie.
  • L’olio d’oliva alla cannabis può essere una buona alternativa per chi voglia beneficiare delle qualità medicinali della cannabis ma preferisce evitare la combustione.
  • Poiché è possibile consumare quest’olio attraverso l’ingestione o per via topica, a seconda delle necessità o preferenze del consumatore. 
olio ricco cbd

L'olio d'oliva, come quello di mandorle, è un eccellente solvente che permette di estrarre e conservare la resina dei tricomi piena di cannabinoidi. Un altro potenziale beneficio che offre questo metodo è che non lascia residui chimici nel prodotto finale, a differenza di altri metodi di estrazione.

Per preparare un olio alla cannabis ricco di CBD di qualità ci sono una serie di fattori che bisogna considerare:

  1. Qualità delle materie prime: La marijuana che usate per fare l'olio deve essere di qualità e senza residui di prodotti chimici o tossici che possono compromettere la salute del vostro organismo. Per questo vi raccomandiamo che i fiori di cannabis provengano da una coltivazione biologica, senza pesticidi o fertilizzanti chimici.
  2. Olio e conservazione: Vi consigliamo di usare olio d'oliva vergine bio di prima spremitura e conservare il prodotto finale in piccoli contenitori di vetro.
  3. Varietà ricche di CBD: Per beneficiare delle proprietà terapeutiche del CBD dovete scegliere delle varietà ricche di questo cannabinoide. Noi vi consigliamo:

Quali sono le proprietà del CBD?

I benefici terapeutici del CBD o cannabidiolo sono stati ampiamente dimostrati da diversi studi scientifici che indicano che questa sostanza presente nella composizione della Cannabis Sativa ha le seguenti proprietà medicinali.

  • Proprietà anticonvulsive
  • È efficace contro la spasticità muscolare
  • Neuroprotettore
  • Ansiolitico e antipsicotico
  • Analgesico e antinfiammatorio

Alcuni studi affermano anche che la cannabis può contribuire al trattamento della psoriasi poiché il D9-THCa, il CBN e il CBD inibiscono la proliferazione di cheratinociti, una delle conseguenze di questa malattia.

Come preparare l'olio d'oliva alla cannabis ricco di CBD?

Dato che la vita dell'olio è limitata, vi raccomandiamo di farne delle piccole quantità e soprattutto di conservarlo in un recipiente di vetro ben chiuso e in un luogo fresco.

Per preparare l'olio avrete bisogno di...

  • 5 grammi di germogli di marijuana Purple Orange CBD
  • 500 ml di olio d'oliva biologico
  • 1 recipiente di vetro con coperchio
  • Un contenitore
  • 1 colino
  • 1 pentola

Seguite questi semplici passi...

  1. Riempi d'acqua fino a metà un pentolino e scaldalo a fuoco lento.
  2. Versa l'olio di oliva nel pentolino e aggiungi le cime di marijuana. Dato che l'acqua non può superare i 100 °C di temperatura, questo metodo garantisce che la cannabis non superi i 150 °C, cioè la temperatura alla quale alcuni cannabinoidi iniziano a evaporare.
  3. Con l'aiuto di una spatola di legno, gira i fiori di cannabis per mischiarli con l'olio.
  4. Lascia il pentolino a fuoco lento per un'ora e gira di tanto in tanto il contenuto.
  5. Trascorsi i 60 minuti, togli il pentolino dal fuoco e lascialo raffreddare.
  6. Una volta raffreddato il contenuto, lascia il pentolino in frigo finché non si sia solidificato l'olio; in questo modo potrai separarlo facilmente dall'acqua, che rimarrà allo stato liquido.
  7. Una volta separato l'olio, lascialo riposare fuori del frigorifero a temperatura ambiente per farlo tornare allo stato liquido.
  8. Infine, filtra l'olio risultante con un colino fino a togliere la materia legnosa.
18/10/2016

Commenti dei nostri lettori

9 comentarios
5 su 5 (basato su 9 commenti utente)
Lascia un commento!

Leggi i commenti in un'altra lingua:

Contatto

x
Contattaci