essiccare trattare germogli cannabis freschi

Come essiccare e conciare le cime di marijuana

  • Procedere con il raccolto è per molti coltivatori il momento più bello del loro lavoro. È il momento in cui se ne possono raccogliere i frutti. Ma non è l’ultimo passaggio.
  • La cannabis fresca contiene circa il 75% di acqua, che deve essere fatta evaporare prima che i germogli possano diventare del fantastico fumo.
  • Per liberarsi di questa acqua in eccesso, i germogli devono essere lentamente essiccati e trattati.
essiccare trattare germogli cannabis freschi

Un buon processo di essiccazione e di trattamento è un passaggio fondamentale nella produzione di cannabis di alta qualità. Durante questo processo si può perdere, preservare, o migliorare l'odore, il sapore e la potenza della cannabis. Un processo di essiccazione errato può rovinare persino i germogli di qualità migliore. È un processo che richiede molto tempo, ma il coltivatore paziente sarà ricompensato con dei germogli che avranno un sapore e un'altezza decisamente migliori.

Essiccazione di germogli di cannabis freschi

Durante il processo di essiccazione il contenuto di acqua dei germogli deve essere ridotto dal 75% al 10-15%. Per fare questo si impiegano dai 10 ai 14 giorni. Il metodo più popolare è quello di tagliare i rami con i germogli, togliervi le foglie e appenderli sottosopra in una stanza o un ripostiglio. Fare in modo che i rami non si tocchino fra di loro per evitare un'asciugatura con la forma strana. È meglio liberarsi della maggior quantità possibile di umidità durante i primi 3 giorni. Trascorso questo periodo, il processo di essiccazione dovrebbe essere leggermente rallentato.

Per essiccare i germogli di cannabis fresca nel modo giusto, si richiedono le seguenti circostanze:

  • Temperatura. Durante i primi 3 giorni la temperature migliore si aggira intorno ai 20 gradi Celsius. In questo modo i germogli si asciugheranno velocemente, ma non troppo. Dopo i primi 3 giorni la temperatura dovrebbe essere abbassata a circa 17-18 gradi Celsius in modo da rallentare il processo.
  • Umidità. Durante i primi 3 giorni l'umidità relativa dovrebbe aggirarsi intorno al 50%. Dopo tre giorni l'umidità relativa dovrebbe salire a circa il 60%, anche in questo caso per rallentare il processo di essiccazione.
  • Ricircolo d'aria. È' molto importante che ci sia abbastanza ricircolo d'aria nella stanza, per questo è consigliabile utilizzare un ventilatore elettrico. Un dispositivo di ventilazione può anche tornare utile per controllare la temperatura e l'umidità. Non puntare, però, l'apparecchio direttamente sui germogli, ciò potrebbe seccare i germogli di cannabis in modo improprio.
  • Buio. La stanza dovrebbe essere relativamente buia poiché la luce, soprattutto i raggi diretti del sole, degradano il THC.

I germogli sono secchi quando riesci facilmente a spezzare lo stelo. Se si curva, significa che c'è bisogno di più tempo. Ti accorgerai quando sarà il momento…

È' molto importante non essiccare i germogli troppo velocemente. Durante l'essiccazione non solo l'umidità, ma anche la clorofilla e altri pigmenti presenti nel tessuto della pianta, evaporano e abbandonano i germogli. Se i germogli vengono essiccati troppo velocemente, alcuni di questi pigmenti non hanno abbastanza tempo per abbandonare i germogli e si ritroveranno nel prodotto finale. Quando la cannabis contiene una quantità elevata di clorofilla spesso ha un sapore e un odore amari, "verdi", che molti paragonano a del fieno puzzolente. È una ragione abbastanza valida per non accelerare troppo il processo.

Eccoci a un ultimo importante appunto sull'essiccazione della cannabis. Quando i germogli di cannabis freschi si stanno essiccando, rilasciano un odore estremamente forte, soprattutto nei primi giorni. Quindi se non volete dare nell'occhio, procuratevi una discreta quantità di deodorante.

Il trattamento della cannabis essiccata

Quando i germogli sono correttamente essiccati, è giunto il momento di trattare e conservare il prodotto finito in un barattolo ermetico di vetro. Anche dopo un corretto periodo di essiccazione di 10-14 giorni un po' di clorofilla e altri pigmenti potrebbero essere rimasti e continuare il loro processo.

L'intero periodo di trattamento va dalle 2 settimane ai 2 mesi, in base a come il coltivatore vuole i germogli. E a quanta pazienza ha. Ci sono degli esperti di cannabis là fuori che fumano solo cannabis che è stata trattata per almeno 1 anno.

La cannabis deve essere messa libera in un barattolo e il barattolo deve essere riempito al massimo di 2/3, poiché I germogli hanno bisogno di aria per respirare. Il barattolo deve essere posizionato in un luogo fresco e buio. Durante le prime 2 settimane, è molto importante controllare i germogli almeno una volta al giorno per cambiare l'aria e controllare la crescita e la muffa. Dopo 2 settimane il barattolo deve essere aperto e controllato solo 1-2 volte a settimana.

Trattare cannabis di buona qualità è come far invecchiare del vino squisito. C'è bisogno di tempo per sviluppare quell'intensità di sapore. C'è bisogno di tempo per raggiungere quel sapore ricco e persistente. C'è bisogno di tempo per raggiungere quell'altezza filosofica così raffinata e complessa.

Sorprendi te stesso e i tuoi amici; concediti tutto il tempo per essiccare e trattare la tua cannabis. Ne varrà la pena…

03/10/2014

Commenti dei nostri lettori

5 comentarios
5 su 5 (basato su 5 commenti utente)
Lascia un commento!

Leggi i commenti in un'altra lingua:

Contatto

x
Contattaci